FEMTOLASIK

Tecnica di Esecuzione: attualmente è la tecnica più innovativa e sofisticata nel campo della chirurgia refrattiva. L’intervento Femtolasik viene eseguito in anestesia topica, utilizzando gocce di collirio anestetico che vengono instillate nell’occhio prima dell’intervento. Nella Femtolasikasik il chirurgo crea un sottilissimo lembo di tessuto corneale (flap) e lo solleva dal letto corneale, ma a differenza della lasik il taglio del flap viene effettuato da un laser con maggiore risparmio di tessuto quindi e minori rischi intraoperatori. Successivamente il laser ad eccimeri rimodella la curva della cornea. Questa operazione avviene vaporizzando con il laser alcune cellule dello stroma, lo strato corneale immediatamente sottostante l’epitelio. Dopo questa operazione, il lembo di tessuto corneale viene riposizionato sulla superficie corneale rimodellata. Non c’è bisogno di punti di sutura, perché il lembo si reintegra con il tessuto sottostante in modo del tutto naturale e fisiologico nell’arco di poche ore.

FEMTO tecnicaDecorso Postoperatorio: con la Femtolasik il paziente può tornare subito alle sue attività quotidiane in quanto non essendo praticata la disepitelizzazione non si avranno i tipici fastidi (bruciore, lacrimazione, fotofobia, dolore) che si avvertono nelle 48-72 ore dopo l’intervento di Prk . Dopo 24 ore dall’intervento la maggior parte dei pazienti riferisce grandi miglioramenti, che andranno consolidandosi durante la fase di assestamento visivo, la cui durata può variare in base al difetto visivo originario e alla reattività soggettiva.

Questo sito utilizza i cookies di terze parti per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Alla pagina della informativa estesa è spiegato come negare il consenso alla installazione di qualunque cookie. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori informazioni sui cookie e su come cancellarli, visita la nostra politica sui cookie.

Accetto i cookie da questo sito.